Category Archives: Eventi

  • -
padre sposa_intro

1 Palco…52 Emozioni – “Il Padre della Sposa”

Category : Comunicati Stampa , Eventi

1 Palco…52 Emozioni – “Il Padre della Sposa”

Si riparte al Silvio Pellico sabato 12 ottobre 2019 con il Teatro dello Scorpione, compagnia di Vigevano, che presenta “Il padre della sposa” di Carolyne Francke, dal film al palco: commedia brillante che, tra situazioni divertenti, gag ed equivoci, offre un cocktail esplosivo di risate e sentimenti raccontando un padre alle prese con il matrimonio della figlia. Anche questa volta si conferma la volontà, come nostri obiettivi, variare la programmazione e offrire ogni volta nuove proposte sempre all’insegna della qualità nella consapevolezza che il pubblico dimostra di apprezzare le nostre scelte.

padre sposa“Papà: ho una notizia meravigliosa… mi sposo!”

Quanti genitori hanno accolto con sgomento una frase del genere? E soprattutto, quanti padri sono rimasti scioccati quando a pronunciarla è stata quella che per loro è e sarà sempre la loro bambina?
Una frase che accenderà la miccia di questo cocktail. Un fuoco d’artificio per una magnifica festa da godere a teatro.
Con la regia di Fulvio Palombi una commedia brillante con protagonista la compagnia amatoriale di Vigevano con Doria Binatti, Tatiana Clerici, Carlo Ferrara, Manuel Izzi, Alessandra Montagna, Fulvio Palombi, Giulia Satollini, Angelica Tosi e Maddalena Zaccariello. «La compagnia – spiega Fulvio Palombi, presidente e regista che guida il gruppo insieme al segretario Carlo Ferrara – è nata nel giugno del 2017 con attori provenienti da altre realtà del territorio vigevanese. Una compagnia in forte crescita, ora siamo già in 17, dai 20 ai 60 anni, uniti dalla passione per il teatro e dal desiderio di vivere una nuova avventura. Un gruppo giovane, molto affiatato e che riunisce persone che vantano anche decenni di palcoscenico alle spalle. Lo spettacolo “Il padre della sposa”, noto per le trasposizioni teatrali e cinematografiche, è la nostra prima produzione. Tutto è realizzato da noi, dalla scenografia ai costumi. Siamo contenti di recitare a Trecate: un’attrice del gruppo, Doria Binatti, è di Trecate e grazie a lei è stata organizzata la serata». Teatro dello Scorpione, perché la compagnia si chiama così? «Una scelta voluta – ancora Palombi -, un nome particolare. Vogliamo pungere la curiosità degli spettatori». “Il padre della sposa”, nell’adattamento di Mara Teresa Petruzzi, affronta con ironia e divertimento il “tragico” momento del distacco dell’amata figlia da una normale famiglia borghese, con tutto lo stress dei preparativi per il matrimonio. «Il risultato esilarante della commedia – spiegano dalla compagnia – nasce dalla contrapposizione tra l’accettazione dell’ineluttabile evento da parte della madre e i disperati, teneri tentativi del padre per mandare all’aria il matrimonio che, oltre a gettarlo in una profonda
crisi esistenziale, rischia di rovinarlo anche finanziariamente. La madre al contrario desidera per la figlia una cerimonia da ricordare e per fare questo convincerà il marito ad affidarsi incautamente alle wedding planner». Nel ruolo del protagonista Carlo Ferrara mentre Giulia Satollini è la figlia.

Si ricorda alla cittadinanza che l’ingresso e libero con la possibilità di richiedere/ritirare le contromarche, che darà diritto all’ingresso a teatro, presso Zorzan Fiori in Via Gramsci 57 a Trecate, telefonando al 0321 71131. Cogliete l’occasione di trascorrere una serata in allegria, dotandovi di un fazzoletto per asciugarvi le lacrime… dalle
risate.

Gruppo Trecatese Amici 52


  • -
Robigband_

Concerto jazz con Amici 52

Category : Comunicati Stampa , Eventi

Concerto jazz con Amici 52

 

Nella prosecuzione del progetto 1 Palco 52 Emozioni, e all’interno dei festeggiamenti delle feste patronali di Trecate, l’associazione Gruppo Trecatese Amici 52 propone un concerto con l’orchestra “Robigband”. Questa realtà musicale    Robigband            nasce nel 2016 come evoluzione della Cigliano Big band, gruppo “storico” dell’Associazione Filarmonica di Cigliano, con l’intento di proseguire la pratica di un genere orchestrale accattivante e coinvolgente per i componenti ed il pubblico. I musicisti sono quasi tutti “amateurs” non professionisti, cultori appassionati di questa musica, diretti da Roberto Perinotti che, seguendo le orme del padre Renzo, ha voluto formare questo gruppo per stimolare l’apprendimento e la diffusione dello swing a livello locale. Il programma si estende, oltre ai classici delle grandi Big Band della epoca d’oro, sino a comprendere le sonorità della fusion o dell’ambiente latino-americano. Il jazz è un genere musicale nato agli inizi del XX secolo come evoluzione di forme musicali già utilizzate dagli schiavi afroamericani. Inizialmente aveva la forma di canzoni di lavoro nelle piantagioni e durante la costruzione di ferrovie e strade negli Stati Uniti e serviva a ritmare e coordinare i movimenti. Le musiche di George Gershwin, Neal Hefti, Gorni Kramer, Giancarlo Gazzani, Renato Carosone, Glenn Miller, Stewie Wonder, Cole Porter allieteranno il pubblico in una atmosfera magica. Il concerto infatti si svolgerà nel cortile interno dell’Oratorio Femminile prospicente la chiesa di San Francesco, in una scenografia incantata fra luci e paillettes. Nella circostanza si propone grazie alla collaborazione del Comitato Genitori della Scuola F.lli Russi un’apericena per la raccolta fondi con il progetto “RinnoviAmo l’Asilo F.lli Russi” che da tempo si propone di sollecitare la popolazione trecatese al prossimo e improrogabile rinnovamento di alcune parti dell’edificio scolastico. A tal fine vi aspettiamo numerosi alle ore 19,00 di sabato 7 settembre c/o l’oratorio femminile per degustare in compagnia di famigliari e amici una gustosa apericena previa prenotazione presso la Scuola Materna F.lli Russi e Zorzan Fiori a partire dal 26 agosto 2019 e sino ad esaurimento posti. Al termine e a partire dalle ore 21,30 con ingresso libero per tutti, senza necessità di prenotazione, si potrà apprezzare un esilarante mix di straordinarie melodie musicali con la RobigBand. Per informazioni rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici: Scuola F.lli Russi 032171296 e Zorzan Fiori 032171131.

 

Gruppo Trecatese Amici 52 onlus

Locandina Evento


  • -

Ensemble Giovani Armonie

Category : Eventi

1 Palco…52 Emozioni – Ensemble Giovani Armonie

EnsembleNuova proposta culturale del Gruppo Trecatese Amici 52 con il progetto 1 palco 52 Emozioni, per presentare il concerto di giovani orchestrali dell’Ensemble Giovani Armonie. Sabato 29 giugno alle ore 21,15 si terrà presso il magnifico Giardino delle Magnolie nel Parco Cicogna di Trecate una presentazione di musica e solidarietà con la partecipazione della soprana trecatese Garavaglia Valentina e Rezzonico Erika.

L’Ensemble Giovani Armonie è un’orchestra composta da giovani che stanno percorrendo un cammino di musica, arte e amicizia. Nasce da un progetto della Scuola media “G. Griffini “di Casalpusterlengo (LO) con il finanziamento del MIUR per il “Progetto Scuole aperte 2009” e alla collaborazione con il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza. L’Ensemble Giovani Armonie è attualmente composto da circa 30 giovani strumentisti (archi, fiati, tastiere, percussioni, chitarre) di età compresa fra i 12 e i 25 anni, provenienti da tutta la provincia di Lodi e anche in collaborazioni con realtà musicali dei territori limitrofi. A partire dal 2012 l’Orchestra è diretta dal Maestro Maurizio Tambara che ha compiuto gli studi a Milano completando la sua preparazione sotto la guida di Julius Kalmar presso l’Accademia Musicale di Vienna. È direttore principale dell’Orchestra Sinfonica “Hans Swarowsky” con la quale ha affrontato programmi comprendenti compositori classici e romantici. Si avvale inoltre della presenza del Prof. Stefano Bonvini in qualità di maestro preparatore della sezione archi, e della Prof.ssa Mariella Balzani in qualità di preparatore della sezione fiati e Direttore responsabile del gruppo orchestrale. Il gruppo si è esibito in numerosi Concerti partecipando a diverse rassegne, tra le più importanti quelle presso la Villa Reale di Monza, la Chiesa di S. Sisto a Piacenza, la Tampa Lirica di Piacenza e Parma, il teatro di Fiorenzuola (PR) e anche nella prestigiosa cornice del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. L’Ensemble Giovani Armonie è un’orchestra dinamica in continua evoluzione. Di particolare rilievo la partecipazione delle soprano Garavaglia Valentina e Rezzonico Erica, che daranno lustro a tutta la manifestazione concertistica.

La trecatese Valentina Garavaglia entra a far parte della corale San Gregorio Magno di Trecate diretta dai maestri Mauro Trombetta e Mauro Rolfi nel 2012. Dopo la sua prima opera ” Il Macbeth” con la regia di Dario Argento al teatro Coccia di Novara, decide seriamente di intraprendere gli studi di canto. Nel 2014 inizia gli studi di canto lirico presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara, con la maestra Manuela Bisceglie e Angiolina Sensale. Nel 2015 inizia ad esibirsi in numerosi concerti, produzioni e manifestazioni. Debutta come solista nel ruolo dell’ancella di Turandot a Diano Marina e dopo la partecipazione di numerosi concerti, vince il premio speciale Korngold al Primo concorso Giulio Fregosi.

Rezzonico Erika inizia dalla terza elementare entra a far parte del Coro delle Voci Bianche diretto da Carmela Ansalone, e successivamente anche nel coro polifonico “Contentio Vocis”. A seguito di queste esperienze, continua gli studi di Canto Lirico presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara sotto la guida della M. Manuela Bisceglie e di Angiolina Sensale, accompagnatrice pianistica. Nel 2016 assume il compito di Direttore della Corale “S. Ambrogio”, della quale è anche soprano solista, per poi entrare a far parte della Corale “G. Verdi” di Samarate, diretta dal M.stro Luca Biasio, che si esibisce con l’Orchestra Filarmonica Europea diretta dal M.stro Marcello Pennuto.
Nell’aprile del 2018, entra nella Corale “S. Gregorio Magno” di Trecate diretta dal M. Mauro Trombetta e debutta tra le fila dei soprani nell’esecuzione del “Requiem” di W. A. Mozart, e nel coro di “Cavalleria Rusticana”.

Dalle premesse appena citate, lo spettacolo è assicurato e si invita la comunità trecatese a partecipare numerosi per tributare a questi giovani artisti i meritati applausi. Ricordiamo che l’ingresso è gratuito, ma per poter accedere allo spettacolo occorre essere in possesso delle contromarche che possono essere ritirate c/o Zorzan Fiori in Via Gramsci 55/57 a Trecate.

Gruppo Trecatese Amici 52 onlus


  • -

Clima del Territorio e Proverbi Popolari

Category : Comunicati Stampa , Eventi

Clima e proverbi popolariClima
nel nostro territorio
“Sì di vivanda che stretta di neve”

conferenza spettacolo di
Luca Dal Bello
storico del clima, socio Società meteorologica italiana,
validatore dati Centro meteo lombardo

con la partecipazione di Carlo Zeno Duca
per i detti popolari trecatesi

e Anna Belfiore per le narrazioni letterarie

.

.

sabato 1 giugno 2019, ore 21.00

                                            Trecate, auditorium M.Invernizzi                                                     

———————————————————-

PRESENTAZIONE:

Si tratta di una conferenza-spettacolo su un argomento raramente trattato nel nostro ambito territoriale: l’evoluzione del clima nel corso degli ultimi secoli nell’areale dell’Alto Piemonte, con focus sulla provincia di Novara e zone adiacenti.

In un’epoca in cui il riscaldamento globale sta mettendo a prova le nostre capacità di adattamento, sorgono spontanee alcune domande:

Come hanno fatto le comunità vissute nel passato a fronteggiare i cambiamenti climatici?
Come si sono rialzate a seguito di eventi meteorologici distruttivi?
Quali erano le condizioni climatiche degli scorsi secoli?

La prima parte della conferenza- spettacolo cercherà di stimolare la curiosità del pubblico, attraverso l’analisi di documenti storici, passi letterari e fonti di archivio, che permettano di ricostruire secoli di cambiamenti climatici nel territorio novarese.
La narrazione sarà accompagnata da brani letti dalla trecatese Anna Belfiore ed eventualmente da qualcuno indicato da voi, e saranno supportati da sottofondo musicale e immagini.
In seguito, con l’aiuto dello storico locale Carlo Zeno Duca, saranno analizzati i proverbi sul tempo entrati nella tradizione popolare, e verificata la loro veridicità.
Proiezioni e sottofondi musicali sono a cura di Lorenzo Barioni.

A fine conferenza, ci sarà spazio anche per un confronto con il pubblico, che potrà interagire con il relatore.

PS- Il titolo “Sì di vivanda che stretta di neve” è un passo della Divina Commedia, Inferno XVIII, relativo all’eretico Fra Dolcino che rimase intrappolato dai ghiacci sulla Parete Calva in Valsesia nell’inverno 1306-07. Una citazione dantesca per capire il clima nella storia.

Clima_2


  • -

“SIGNORI, IL DELITTO È SERVITO” – TORNA IN SCENA AMICI 52 TEATRO –

Category : Comunicati Stampa , Eventi

TORNA IN SCENA AMICI 52 TEATRO.

Dopo le esperienze di Tornaco, Borgolavezzaro, Momo e nel proseguo del progetto 1 Palco 52 Emozioni, che ormai daSignori il delitto è servito circa diciotto mesi viene presentato nella città di Trecate, “SIGNORI, IL DELITTO È SERVITO” è il titolo del nuovo allestimento teatrale che l’associazione Gruppo Trecatese Amici 52 sezione TEATRO metterà in scena per il pubblico trecatese sabato 11 maggio al Teatro Silvio Pellico di Trecate. Un film del 1985 diretto da Jonathan Lynn che vanta una lunga milizia televisiva e teatrale alle spalle, ed è la prima trasposizione cinematografica di un gioco di società, il celebre Cluedo usando però veri maggiordomi, cameriere, psicologi, poliziotti e misteriose donne in carne ed ossa. Il bello sta proprio qui. I personaggi, di fatto, riprendono le sembianze delle pedine dei personaggi chiamati in causa in quest’omicidio programmato (da chissà chi) scatenando un vero e proprio gioco psicologico che creerà un’atmosfera puramente gialla quanto comica. Un giallo tutto da ridere, che sotto la sapiente libera interpretazione del regista Maurizio Guaglio, è stato tradotto in una rappresentazione teatrale che saprà riservare sorprese al pubblico di amici e spettatori che da sempre segue con assiduità le attività dell’associazione. Scorrevole, leggera e divertita commedia, “Signori il delitto è servito” ha vita facile nel radunare un efficace cast di protagonisti e comprimari, inseriti però in un innocuo ed esile meccanismo narrativo. La trama si svolge, in un’atmosfera gialla come nei migliori testi di Agatha Christie, in una villa gotica del New England, col solito invito a cena di un gruppo più o meno familiare e l’annunciato assassinio. Di più è meglio non dire per non privare lo spettatore del gusto di una commedia brillante che vanta al suo attivo non pochi pregi che ne fanno un’operina, nel suo genere, del tutto godibile perché vale davvero la pena darsi da fare per trascorrere un’ora e mezza di puro intrattenimento e risate. Particolarità della commedia brillante sono anche i tre finali alternativi. Chissà a quale il regista Guaglio Maurizio si è ispirato?? Agli spettatori presenti, la sorpresa! Per onore di cronaca, occorre sottolineare che la regia, la sceneggiatura, le scenografie, la customeria e trovarobe, le coreografie, i trucchi, audio e luci, gli attori sono interamente risorse dell’associazione Gruppo Trecatese Amici 52. Vi diamo quindi l’appuntamento sabato 11 maggio 2019 presso il Teatro Silvio Pellico alle ore 21,00 per scoprirne il finale. L’ingresso è gratuito con possibilità di ritirare la contromarca che dà diritto all’ingresso presso Zorzan Fiori nei giorni da martedi a sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00.

 

Signori il delitto è servito1palco


  • -

  • -

Biodiversità e corridoi biologici del Parco del Ticino

Category : Comunicati Stampa , Eventi

Biodiversità e corridoi biologici del Parco del Ticino

Prosegue la proposta culturale dell’associazione Gruppo Trecatese Amici 52 nell’ambito del progetto “1 Palco.52 Emozioni” con un argomento che riguarda la nostra comunità trecatese e più precisamente il nostro bel fiume Ticino.

GAIA_Pianeta_29

La Comunità Europea ha sviluppato una propria strategia per la conservazione della biodiversità basata su un approccio di rete ecologica. La rete denominata Natura 2000 prevede l’individuazione in ogni Paese membro di Siti di Importanza Comunitaria ed il collegamento tra questi siti. È necessario pertanto che il Sistema Nazionale delle Aree Naturali Protette sia integrato nella rete europea, al fine di rendere entrambi più efficaci. Uno dei principali valori della biodiversità è il mantenimento degli equilibri negli ecosistemi in conseguenza della capacità della componente vivente di automantenersi in uno stato stabile.

In territori fragili dal punto di vista idrogeologico la presenza di aree con ecosistemi naturali e seminaturali contribuisce significativamente ad impedire l’evoluzione verso forme degradate. Altrettanto importante è la funzione degli ecosistemi per il contenimento degli eventi alluvionali delle aree umide perifluviali. Il restauro e la conservazione di questi ambienti possono contribuire in modo determinante ad affrontare un problema non secondario del paese. La destinazione di territori a fini di protezione idrogeologica è per altro già prevista nella legislazione del settore (aree a vincolo idrogeologico forestale, servitù idrauliche), e le aree protette finalizzate ne costituiscono una logica evoluzione.

Le componenti biotiche garantiscono anche altre importantissime funzioni ecosistemiche, quali il riciclo dei nutrienti, contribuendo quindi in modo determinante a contenere o risolvere i problemi dell’inquinamento. La realizzazione di veri e propri ecosistemi tampone, quali le zone umide per la fitodepurazione, può diventare un’ulteriore misura di conservazione a scopi plurimi del patrimonio biologico.

L’integrazione della tutela della biodiversità nella pianificazione del territorio si articola in due linee di azioni: la definizione di un sistema nazionale di aree protette e corridoi biotici che costituiscano le “Linee fondamentali di assetto del territorio” così come previste dalla Legge Quadro sulle Aree Naturali Protette, e l’integrazione delle misure di protezione della biodiversità nelle politiche di pianificazione di settore, strettamente connessa con la piena attuazione della procedura di Valutazione dell’Impatto Ambientale. Alla base di entrambe le linee di attività è la messa a punto di uno strumento conoscitivo del patrimonio biologico che ne valuti inoltre la consistenza, lo stato di conservazione, il valore, la sensibilità e la vulnerabilità agli impatti antropici.

Se vorrete approfondire nel dettaglio il tema molto importante per il nostro ecosistema, vi invitiamo all’Auditorium Marika Invernizzi Venerdì 29 marzo alle ore 21,00 dove il dr. Benedetto Franchina del Parco del Ticino ci esporrà in modo più approfondito il tema.

                                                                              Gruppo Trecatese Amici 52 – Amici della Fotografia


  • -

La Grande Arte Al Cinema

Category : Eventi

6 capolavori

 

 


  • -
incontro bambini_2i

DSA – DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO

Category : Eventi

DSA – DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO
guida pratica per le famiglie

Tutti noi, prima di diventare adulti, nel senso più letterale della parola, siamo stati bambini, i figli dei nostri genitori. Come tali agivamo secondo atteggiamenti più semplici e facilmente identificabili nell’età dell’infanzia. Da qui, appunto, comportamenti infantili. I bambini si lamentano, cercano attenzione, cercano una direzione, agiscono in modo totalmente disorganizzato, sono sconsiderati, inattenti ai pericoli, predisposti più a seguire l’istinto che la ragione. I bambini vogliono sempre fare quello che va loro di fare. Riconoscere le tracce degli atteggiamenti infantili è un segno che l’adulto ha paura nella sua nuova condizione sociale, anche se inconsciamente, non vuole affrontare tutte quelle situazioni che riconosce comeportatrici di ansia per la sua persona.
Per venire incontro ai molti interrogativi dei genitori i cui bambini con disabilità o meno iniziano il percorso scolastico, o ai genitori che vogliano conoscere i DSA, abbiamo pensato di affrontare alcuni temi generali che possono essere utilizzati come una mini guida per muoversi nel districato mondo della burocrazia scolastica o solo per una migliore conoscenza culturale e sociale.

Incontro Bambini
I DSA sono disturbi nell’apprendimento che interessano alcune abilità specifiche che devono essere acquisite da bambini e ragazzi in età scolare.
I disturbi specifici dell’apprendimento comportano la non autosufficienza durante il percorso scolastico in quanto interessano nella maggior parte dei casi le attività di lettura, scrittura e calcolo.
I DSA affliggono bambini e ragazzi che in genere non hanno disabilità o difficoltà particolari, ma possono rendere loro difficile la vita a scuola, se non vengono aiutati nella maniera corretta.
Attualmente i bambini e i ragazzi affetti da DSA non hanno diritto all’insegnante di sostegno.
Hanno però diritto, grazie alle Legge 170/10 a strumenti didattici e tecnologici di tipo compensativo (sintesi vocale, registratore, programmi di video-scrittura e con correttore ortografico, calcolatrice) e a misure dispensative, per permettere loro di sostituire alcuni tipi di prove valutative con altre equipollenti più adatte.
I principali disturbi specifici di apprendimento sono:
DISLESSIA, DISGRAFIA, DISCALCULIA, DISORTOGRAFIA, DISPRASSIA, DISTURBO SPECIFICO DELLA COMPITAZIONE, DISTURBO SPECIFICO DEL LINGUAGGIO (Disturbo associato)
Ricordiamo, infine, che l’integrazione scolastica è un diritto e che il progetto di inclusione non può essere realizzato in forme di organizzazione scolastica escludenti – aule di sostegno, laboratori separati ecc. – o ricorrendo alla delega al docente di sostegno, il quale, ricordiamo, è assegnato alla classe ed assume la contitolarità di cattedra.
Tutti gli alunni sono allievi di tutti i docenti; questi ultimi, tutti, hanno precisi doveri educativi verso di essi. Le famiglie hanno il dovere di seguire il percorso dei figli, di rinnovare i documenti, anche sanitari, quando necessario. Genitori ed insegnanti, insieme, assumono la corresponsabilità educativa ed il loro dialogo costante è fondamentale ai fini del successo scolastico e formativo dei bambini e dei ragazzi. Vi invitiamo a partecipare al convegno promosso dall’associazione Happy to Help nell’ambito del progetto 1 Palco..52 Emozioni del Gruppo Trecatese Amici 52 con la partecipazione di esperti al più alto rango dell’esperienza professionale, domenica 17 febbraio 2019 alle ore 17,30 c/o l’auditorium Marica Invernizzi. Ci si augura una massiccia partecipazione delle istituzioni scolastiche e civili per venire a conoscenza di un problema che nessuno vorrebbe evidenziare, ma che le recenti indagini dell’ISTAT confermano la crescente problematica scolastica a tutti i livelli siano essi dell’infanzia che nelle primarie di primo e secondo livello. Non abbiate scusanti da addurre, la verità e la conoscenza ci migliorano e fanno solo bene a noi e ai nostri ragazzi.

Gruppo Trecatese Amici 52 e Happy to Help


  • -
rom&giul

Romeo e Giulietta – “1 Palco…52 Emozioni”

Category : Eventi

Romeo e Giulietta, un giorno per noi.

romeo&giuliettaDopo la pausa delle festività Natalizie, riprende il progetto “1 Palco…52 Emozioni” proposto dall’associazione Gruppo Trecatese Amici 52.

Sabato 26 gennaio 2019 alle ore 21,00 presso il Teatro Silvio Pellico si riapre con la Compagnia La Goccia di Novara, per la presentazione di “Romeo e Giuliettaopera composta nel 1594; è una delle tragedie più note di William Shakespeare e una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo, una delle tragedie più note della letteratura mondiale e archetipo di riferimento per ogni vicenda d’amore. Nello spettacolo gli eventi si susseguono in maniera concitata e inaspettata e Giulietta, divenuta donna, deve essere lei a decidere di morire due volte.

Romeo è l’amore per sempre, il primo bacio, la passione estrema che porta al suicidio. Il dramma diventa struggente, e la potenza del testo Shakesperiano rifulge grazie a musiche bellissime in cui diversi autori hanno con la loro sensibilità fatto vibrare gli strumenti e le voci, nel canto e nel ballo, in una profonda celebrazione sul valore della vita e sul senso della morte.

La Compagnia “LA GOCCIA” di Novara nasce verso la fine del 1984 per aiutare persone ed organizzazioni che operano sia nel Terzo Mondo che in Italia.

Attualmente è composta da circa 50 persone tra musicisti, solisti, ballerini, comparse, coro e tecnici, tutti non professionisti che si esibiscono gratuitamente per scopi benefici.

La Compagnia è specializzata in Musicals, sempre rigorosamente eseguiti dal vivo e, grazie al suo numeroso organico, essa è in grado di proporre uno spettacolo a livello professionale con costi di realizzazione molto contenuti.

Nei trenta anni di attività della Compagnia, che è un ente no-profit, in numerose città del Nord Italia, sono stati raccolti fondi destinati a micro-realizzazioni in Africa e Sud America, associazioni che operano a favore dei bisognosi, quali ANFASS, Centri Missionari, Centri di Assistenza.

Ultimo allestimento in repertorio è il Musical “Romeo e Giulietta, un giorno per noi”, liberamente ispirato ai lavori di R. Cocciante, G. Presgurvic, N. Rota e S.S. Prokofiev.

 

                                                                                               Gruppo Trecatese Amici 52 onlus